Vai al contenuto

Progetto Isula, così si va alla scoperta della vera essenza della Sardegna!

Progetto Isula, Natale a Gadoni, nel cuore della Sardegna!
Progetto Isula, Natale a Gadoni, nel cuore della Sardegna. Da non perdere una visita alla miniera di Funtana Raminosa.

Progetto Isula, ecco come scoprire la Sardegna più vera: oggi voglio parlarvi del progetto “Isula, viaggio esperienziale nelle meraviglie della Sardegna“, la cui terza edizione si sta concludendo questi giorni in Sardegna.

Finanziato dalla Regione Sardegna per cercare di sostenere il turismo sostenibile nei piccoli borghi dell’interno durante il periodo autunnale e invernale, il progetto “Isula” mira a farci scoprire le radici di questa fantastica isola al centro del Mediterraneo occidentale. Dimenticate quindi per un attimo spiagge da sogno e immagini stereotipate come la costa Smeralda, qui si parla di “turismo lento“, “turismo attivo“, “turismo sostenibile“.

Lo scopo è, infatti, proprio quello di far conoscere la Sardegna dell’interno con una prospettiva insolita: quella di coinvolgere il visitatore tra escursioni, laboratori e degustazioni da vivere come parte attiva dell’esperienza.

Un turista quindi che non è più uno spettatore, ma diventa il protagonista di questo processo di scoperta, immergendosi pienamente nel tessuto sociale e culturale della popolazione locale.

Nel far ciò vengono utilizzati tutti i propri sensi, perché lo scopo è quello di spingere verso un turismo lento, capace di prendersi i suoi tempi e i suoi spazi, così da entrare davvero in contato con il “genius loci” del luogo.

E allora ecco che in questi primi 8 appuntamenti, in attesa di quello finale di Ortacesus, siamo andati alla scoperta di nuraghi e domus de janas, di chiese e centri storici, di fondali marini del Miocene e immensi giacimenti di Ossidiana, di saperi e tradizioni ancestrali, di piatti e prodotti locali (che abbiamo sia preparato che degustato).

Gli incredibili fossili di Genoni, un fondale marino del Miocene
Gli incredibili fossili di Genoni, un fondale marino del Miocene, ospiti del museo Parc Genoni, dove si può vivere l’avventura di diventare paleontologi per un giorno!

Il tutto con l’immenso piacere di vivere questa avventura gomito a gomito con i protagonisti locali, con le persone che ogni giorno dell’anno animano i piccoli comuni dell’interno della Sardegna, permettendo che usi e costumi vengano così salvaguardati e promossi, così che non si perdano e vengano conosciuti nel mondo.

La tradizione del pane a Gonnosfanadiga, ospiti del panificio Porta, premiato anche dagli esperti del Gambero Rosso!
La tradizione del pane a Gonnosfanadiga, ospiti del panificio Porta, premiato anche dagli esperti del Gambero Rosso!

Colui che vive da protagonista questi eventi diventa infatti il vero ambasciatore di questi luoghi, queste genti e questo saper fare nel mondo!

Calendario Isula 2023:

  • Ortacesus – 30 dicembre 2023 – La cultura del grano della Trexenta
  • Nureci – 27 dicembre 2023 – Borgo di… vino e castagne
  • Pau – 16 dicembre 2023 – Un giorno tra gli artigiani dell’ossidiana… tra sapori e tradizioni
  • Gonnosfanadiga – 9 dicembre 2023 – La civiltà dell’olio e del pane
  • Gadoni – 2 dicembre 2023 – Sapori d’inverno
  • Masullas – 12 novembre 2023 – Un vero borgo autentico
  • Pompu – 12 novembre 2023 – Un piccolo paese dalla grande storia e tradizione
  • Genoni – 11 novembre 2023 – Laboratorio esperienziale sui fossili e sui saperi locali
  • Lunamatrona – 29 ottobre 2023 – Risveglio d’autunno nel parco multisensoriale

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.