Google

Pannelli Fotovoltaici su Tetti Aziende: Boom negli USA nel 2013!

pannelli-solari-tetti-corporation-usa

Pannelli fotovoltaici su tetti aziende, boom negli USA: Leggevo ieri in un articolo sull’ indagine condotta dal Global Compact delle Nazioni Unite e da Accenture, dalla quale emerge come il 78% dei CEO intervistati consideri la sostenibilità la strada verso la crescita e l’innovazione, mentre il 79% ritiene che porterà un vantaggio competitivo nel proprio settore. Mi ricordo poi che, sempre pochi giorni fa, un colosso come Google ha annunciato nuovi investimenti per 80 milioni di dollari nelle energie rinnovabili grazie a nuovi impianti solari in California e Arizona che porteranno la potenza installata complessiva dal colosso di Mountain View a 106 MW, che potrebbero alimentare oltre 17.000 utenze domestiche ma che Google utilizzerà  per i proprio mostruosi data center.

Leggi tutto »Pannelli Fotovoltaici su Tetti Aziende: Boom negli USA nel 2013!

Google? Ogni tanto navighiamo in anonimo, ne vale la pena

simon-denny-opera-biennale-arte-venezia-2013

Visto il mio lavoro di Web writer ho spesso a che fare con Google, perché occorre scrivere sia per il pubblico sia per i motori di ricerca, al fine di meglio posizionarsi, pur mantenendo la massima naturalezza espressiva e qualità di contenuti. Ragionavo allora su quante persone navighino su Google con un proprio profilo  e sulla grande capacità del motore di ricerca di Mountain View di personalizzare i risultati che ci mostra in base alle nostre ricerche precedenti, in base agli interessi manifestati durante le nostre abitudini di  navigazione, magari mediati da quelli dei nostri amici e conoscenti. Da un lato ci semplifica il lavoro perché orienta le nostre ricerca verso i nostri campi di interesse, ma dall’altro ci impedisce di sbagliare, ci costringe nel campo del già noto, affievolisce le possibilità di scoprire qualcosa di completamente nuovo e di alimentare la nostra curiosità con un elemento del tutto inatteso.

Leggi tutto »Google? Ogni tanto navighiamo in anonimo, ne vale la pena